Flash News, Notizie

safe_image (1)La vita su questo pianeta è in pericolo, e lo testimoniano le notizie che continuamente ci troviamo a leggere, una escalation di crimini che sembrano non avere fine, c’è solo l’imbarazzo della scelta. In Messico sta avvenendo un disastro ambientale di proporzioni enormi, almeno 48 tonnellate di pesci sono morti nel lago Cajititlan, vicino a Guadalajara, e la causa, è da attribuire alla negligenza di alcune fabbriche che sorgono nei pressi del lago.

Il disastro dipende da una variazione delle temperature e dalla diminuzione dell’ossigeno, e visto che le fabbriche nelle vicinanze sfruttano l’acqua di questo bacino, sembra difficile credere che non abbiano responsabilità al riguardo. Le autorità locali sostengono che il fenomeno è naturale, anche se non hanno prove al riguardo, considerando il fatto che hanno avuto negato l’accesso agli impianti, non potendo quindi svolgere una inchiesta.

Non è possibile che avvengano questi episodi, 48mila chili di pesce che muore per l’avidità industriale di chi vuole trarre profitto ad ogni costo. La vita deve essere preservata, ma il genere umano è malato, dando prova continua di questo malessere. Quanti altri episodi come questo accadono ogni giorno? Veramente tanti, chiedendomi a questo punto come la Terra possa resistere a questi scempi seriali.

La Vita è comunque più forte della sconfinata ignoranza umana, e l’uomo non si rende conto di lanciare dei boomerang che prima o poi si infrangeranno su di esso.

Cerca