copertinaRicorrono oggi, i settant’anni dalla morte di Antoine de Saint-Exupéry, autore de “Il Piccolo Principe” un libro fra i più celebri del XX secolo, difficile trovare una persona che non lo abbia letto o che non ne abbia semplicemente sentito parlare, visto che è stato tradotto in 220 lingue e stampato in oltre 134 milioni di copie in tutto il mondo.

Il Piccolo Principe è stato pubblicato nel 1943, ed è stato dedicato a Léon Werth, ebreo francese, grande amico di Antoine de Saint-Exupéry, il quale non era riuscito a fuggire dalla Francia prima dell’invasione nazista. Egli dovette nascondersi, e Antoine de Saint-Exupéry non ebbe più modo di avere notizie dell’amico.

Questa favola non è dedicata all’amico adulto, bensì all’amico bambino, e narra di un pilota di aerei precipitato nel deserto del Sahara, il quale incontra un bambino che gli chiede di disegnargli una pecora. Il pilota non capisce il perché di questa ed altre richieste, ma a poco a poco, ritrovando la propria parte bambina, scoprirà la coerenza di quelle richieste.

Antoine de Saint-Exupéry è scomparso il 31 luglio 1944 alla guida del suo ricognitore, facente parte di una squadriglia che aveva compiti di rilevazione dei movimenti nazisti in Francia. Questa avrebbe dovuto essere la sua ultima missione di guerra, ma si inabissò nel mar Tirreno con il suo Lightning P38 dopo essere partito dalla Corsica.

Antoine de Saint-Exupéry venne abbattuto da un pilota tedesco della Luftwaffe, il quale, ironia della sorte, era un suo appassionato lettore. Nel 1998 un pescatore ritrovò per caso il suo braccialetto, ma fu il 7 aprile 2004 che il relitto dell’aereo venne individuato nei fondali dell’isola di Riou.

Ogni tanto questo libro andrebbe riletto, un libro al quale sono affezionato, perché tanti anni fa, questa lettura mi ha aiutato a comprendere la presenza di una parte bambina che poteva essere finalmente “addomesticata” e risanata, semplicemente tendendo la mano e comunicando quella presenza che solo l’anima può dare… come nel paragrafo dedicato alla volpe che voleva essere addomesticata per farsi conoscere, indicando al Piccolo Principe come fare.piccolo_principe_volpe_piccolo

Non darmi ciò che desidero ma ciò di cui ho bisogno. Insegnami l’arte dei piccoli passi. Antoine de Saint-Exupèry, Il Piccolo Principe