the-ball-488700_1280Sta andando in scena a Roma la consueta barbarie legata al calcio, in questo caso si tratta del derby tra Roma e Lazio. Nei giorni scorsi vi sono state polemiche legate alla scelta del giorno nel quale doveva aver luogo questo “spettacolo”, giungendo alla conclusione che la giornata migliore doveva essere oggi… mi chiedo migliore per chi, visto che tutto pare studiato apposta perché si creino le condizioni per una guerriglia urbana.

Infatti, vi sono già due accoltellati, in questo che sembra uno scenario di guerra. D’altra parte come si fa a pensare il contrario quando si legge di 1700 agenti schierati per impedire che le due tifoserie vengano a contatto, della zona intorno allo stadio blindata e di un traffico reso ormai impossibile tutto a scapito dei cittadini che devono sottostare a questo assedio.

Sono sempre più convinto del fatto che tutto questo sia creato ad hoc, preceduto da un vociare indistinto che serve solo a creare fazioni le une contro le altre, paralizzando in questo caso una le persone e una città divenuta ostaggio di gente ormai alienata che si scontra per il predominio della lupa o dell’aquila, i simboli delle due squadre. Siamo davanti ad una deficienza allo stato puro, che viene alimentata da coloro che vogliono disumanizzare la società.

Svegliamoci gente, altrimenti sarà un sonno molto lungo.