Leggo con piacere che sarà intitolata a don Andrea Gallo la nuova ecoscuola elementare e media situata in piazza delle Erbe a Genova. Il nuovo istituto si chiamerà “Scuola Garaventa – Don Gallo” in ricordo del “prete ribelle”, morto il 22 maggio scorso, che da giovane fu cappellano alla nave – scuola Garaventa, allora riformatorio.

L’edificio è un modello dal punto di vista dell’efficienza energetica: è dotata di un impianto fotovoltaico sul tetto, di un impianto per il recupero delle acque piovane utilizzate per gli scarichi dei servizi igienici e di un impianto di controllo dell’illuminazione delle aule. Nella struttura è stata creata anche una moderna sala di lettura, una mensa e un terrazzo con una vista sui tetti del centro storico.

Don-Gallo-620x400-1369300651Mi auguro che in questa scuola, oltre alla tecnologia più avanzata dal punto di vista tecnico, possa affermarsi anche la tecnologia del cuore applicata in pratica, a cui don Gallo teneva tanto. Basta vedere uno dei tanti video presenti in rete o leggere uno dei suoi libri per rendersi conto che siamo davanti ad un uomo che si è speso per i più deboli donandosi completamente.

Ripensare a don Gallo mi dona un senso di pace e voglia di fare per il piacere di farlo. Ho avuto l’occasione di vederlo durante un suo spettacolo il 23 luglio 2012 ed ancora conservo la leggerezza di quell’incontro, con un uomo minuto e determinato nell’affermare la bellezza della vita a tutti i costi.

Ebbi modo di scambiare due parole con lui e, malgrado non stesse bene, la sua dolce presenza non venne mai meno, insegnandomi che qualunque fosse la battaglia da vivere, la presenza del cuore mi avrebbe sostenuto in ogni momento. Grazie!

Di seguito trovate il link http://www.yogavitaesalute.it/la-finestra-sul-mondo/primo-piano/bisogna-rimanere-umani-e-partecipi-dello-stesso-pane dell’articolo che scrissi per la Finestra sul Mondo a seguito della serata tenutasi il 23 luglio 2012 presso il circolo Le Ciminiere situato a Cà de Caroli di Scandiano (RE).