imagesRecentemente è apparsa la notizia che uno chef inglese di nome Jamie Oliver, ha vinto una battaglia contro Mc Donald’s. La sua denuncia voleva dimostrare la scarsa qualità degli hamburger. Secondo Oliver, le parti grasse di carne bovina sono “lavate” con idrossido d’ammonio, utilizzando un prodotto che viene venduto come alimento per i cani, e che dopo questo processo, viene dato agli esseri umani. Perché un essere umano ragionevole, dice Oliver, dovrebbe mettere carne trattata con ammoniaca nelle bocche dei suoi figli?

È inquietante tutto ciò che veniamo a sapere, il quale rappresenta certamente la punta dell’iceberg. In questo caso, l’idrossido di ammonio, è considerato parte della componente di produzione dall’USDA, il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti d’America. A seguito di ciò, i consumatori non sapranno mai quanta chimica entra nel loro corpo attraverso il cibo spazzatura che ingurgitano. L’idrossido di ammonio, curiosando in wikipedia, è un composto chimico, che decompone spontaneamente rilasciando ammoniaca, un gas tossico e irritante per le vie respiratorie, pensate che possa essere utilizzato per una alimentazione umana?cane_tavola2

Solo una volta ho frequentato un Mc Donald’s per mangiare uno dei suoi “succulenti” hamburger, e se non ricordo male, il periodo era all’incirca agli inizi degli anni ’90. Allora mangiavo ancora carne, ed ero incuriosito da questa novità, ma devo dire che me ne sono “cavato” subito la voglia, senza mai più tornarci. Basta solamente l’odore, che questi luoghi emanano, per mantenersi ad una distanza di sicurezza.

L’immagine che ho davanti in questo momento riguarda il Mc Donald’s che si trova alla stazione Termini di Roma, e la visione è “raccapricciante”. Tante persone rivolte verso la cassa mentre scelgono il “cibo”, come tanti polli d’allevamento, che in uno spazio angusto aspettano il mangime, così che possano ingrassare con poca spesa di denaro e di tempo.

images (1)Da più parti arrivano avvertimenti che invitano ad evitare Mc Donald’s, e se volete costruirvi una vostra opinione vi invito a vedere questo documentario, di Morgan Spurlock, dal titolo: Super Size Me. Questa pellicola nasce da un episodio di cronaca del 2002, quando due ragazze statunitensi citarono in giudizio la catena di fast food Mc Donald’s affibbiandogli la colpa per la loro obesità. Per un mese, Morgan Spurlock, ha mangiato solo cibo di Mc Donald’s, documentando tutti i cambiamenti fisici e psicologici avvenuti. Per vedere il documentario: https://www.youtube.com/watch?v=cFRClTdaxpM

 “Curatevi del cliente e gli affari si cureranno da soli” ha affermato Ray Kroc fondatore di Mc Donald’s. Peccato che la cura che intendono loro si basi su di una cattiva alimentazione, la quale produce malessere fisico e psicologico. Un cliente frustrato, sotto tutti i punti di vita, è un cliente che ritornerà sulla base di una dipendenza.  

Non vorrei che vedendo il calendario pensaste che sia un pesce d’aprile, questo non è uno scherzo!